Pin it

Alessandroni Alessandro

Alessandro Alessandroni bio

(Roma, 18 marzo 1925[1] – Swakopmund, 26 marzo 2017[2]) è stato un compositore, direttore d'orchestra, arrangiatore e polistrumentista italiano.

Per circa un decennio è stato uno dei quattro componenti il quartetto "2+2", in seno al quale:

A) accompagna, e sono pure visibili nel film assieme a Teddy Reno, le canzoni "A sonnambula" e "Piccolissima seranata" nel lungometraggio TOTO', VITTORIO E LA DOTTORESSA (1957) nella ambientazione al ristorante "La conchiglia"

B) con "Joe Sentieri" cantano "Sposami" (solo al missaggio sonoro e non presenti fisicamente nel film) per TOTO', FABRIZI E I GIOVANI D'OGGI (1960)

 In seguito dirige per anni il coro "CANTORI MODERNI" per diverse pellicole e serie tv, ad esempio, come la sigla iniziale della serie televisiva TUTTOTOTO' (1966-1967) ed esibitisi in canti popolareschi per NELL'ANNO DEL SIGNORE (1969-1970)


Le colonne sonore

Alessandro Alessandroni è stato anche autore di alcune colonne sonore; tra esse, ricordiamo:

1967 - Vado... l'ammazzo e torno, regia di Enzo G. Castellari
- Troppo per vivere... poco per morire, regia di Michele Lupo
- Quella sporca storia nel West, regia di Enzo G. Castellari
1969 - La taglia è tua... l'uomo l'ammazzo io, regia di Edoardo Mulargia
1970 - Armida, il dramma di una sposa, regia di Bruno Mattei
- Zorro il dominatore, regia di Josè Luis Merino
- Formula 1 - Nell'Inferno del Grand Prix, regia di Guido Malatesta
- La guerra sul fronte Est, regia di Tanio Boccia
1971 - Zorro, la maschera della vendetta (El Zorro de Monterrey), regia di José Luis Merino
- La terrificante notte del demonio, regia di Jean Brismée (la voce in La notte più lunga del diavolo è della moglie di Alessandroni, Giulia De Mutiis)
- Su le mani, cadavere! Sei in arresto, regia di León Klimovsky
1972 - Novelle galeotte d'amore, regia di Antonio Margheriti
1973 - Elena sì... ma di Troia, regia di Alfonso Brescia
- Maria Rosa la guardona, regia di Marino Girolami
- Simbad e il califfo di Bagdad, regia di Pietro Francisci
1974 - Di Tresette ce n'è uno, tutti gli altri son nessuno, regia di Giuliano Carnimeo
- La signora gioca bene a scopa?, regia di Giuliano Carnimeo
- Sette ore di violenza per una soluzione imprevista, regia di Michele Massimo Tarantini
1975 - Zanna Bianca e il cacciatore solitario, regia di Alfonso Brescia
1976 - La professoressa di scienze naturali, regia di Michele Massimo Tarantini
- Liebes Lager, regia di Lorenzo Gicca Palli
- Sangue di sbirro, regia di Alfonso Brescia
1979 - Due pezzi di pane, regia di Sergio Citti
1980 - Porno Esotic Love, regia di Joe D'Amato

Altre collaborazioni

Alessandro Alessandroni e i suoi Cantori Moderni sono presenti in altre collaborazioni musicali:

Per un pugno di dollari (1964), colonna sonora di Ennio Morricone (chitarra e fischio)
Per qualche dollaro in più (1965), idem
Il buono, il brutto, il cattivo (1966), colonna sonora di Ennio Morricone (fischio)
C'era una volta il west (1968), colonna sonora di Ennio Morricone (fischio)
La ragazza con la pistola (1968), colonna sonora di Peppino De Luca (sitar)
La legge dei gangsters (1969), colonna sonora di Piero Umiliani (voce solista)
Prega il morto e ammazza il vivo (1970), colonna sonora di Mario Migliardi (fischio)
Lo chiamavano Trinità (1970), colonna sonora di Franco Micalizzi (Annibale dei Cantori Moderni, voce solista; Alessandro Alessandroni, fischio)[5]
Il poliziotto della brigata criminale (1975), colonna sonora di Ennio Morricone (fischio)
Un sacco bello (1980), colonna sonora di Ennio Morricone (fischio)
Chitarre fuori dal tempo (1982) con Sisto Feroli (fischio)
Spaghetti Western (2008) dall'album Amen dei Baustelle (fischio)
Bull Buster (2009) dei Guano Padano (fischio)
Quando sarò vecchio (2011) dall'album Ora di Jovanotti (fischio)[6]
Il mio nome è Thomas (2018), colonna sonora di Pino Donaggio (fischio)
C'era una volta... ad Hollywood (2019), film di Quentin Tarantino

Discografia

33 giri

1969 - Baroque jazz (con Carlo Pes e Franco Tamponi; Sermi Records SR 114)
1970 - Ritmo dell'industria n°2; (Grand Prix GP LP 142)
1972 - Mostra collettiva (con Rino De Filippi; Edimerc, EC 00110)
1974 - Prisma Sonoro; (SERMI REC. SR-ST 138)
1976 - Inchiesta; (Cometa CMT 6)
1978 - Listen to my harmonica (con Franco De Gemini; Duse, ELP 059)
1983 - A way to remember (inciso come Alessandro Alessandroni Orchestra; Beat Records Company, BL 4022)
1985 - A trip through the music (inciso come Alessandro Alessandroni Orchestra; Beat Records Company, BL 4046)

45 giri

1965 - Se mi vuoi un po' di bene/Un giorno o l'altro (inciso come I Cantori Moderni; Sunstar Record, SPS 207)
1966 - L'importante è avere te/Beat in studio uno (inciso come I Cantori Moderni di Alessandroni; ARC, AN 4076)
1967 - Ero l'attendente del kaiser/Ormai, ormai (inciso come Alessandro Alessandroni e i Cantori Moderni; CDB, DB 1106)
1968 - L'ultima corrida/Fruscio di foglie verdi (Ariete, AR 8005; solo sul lato A; sul lato B canta il Trio Junior)
1970 - Zwei Wedekind Lieder: Der Gefangene / Erdgeist per otto cantori con contrabbasso e batteria di Vieri Tosatti (inciso come I Cantori Moderni di Alessandro Alessandroni; ABICI)
2003 - Neonato Bagnaia/Neonato Berlin (Crippled Hot Waxi, LC 9759; con Sisto Feroli; Gianna Spagnuolo; Slope)

CD

2002 - Natale e Dintorni (Alessandroni production) live con il chitarrista Sisto Feroli; il violoncellista Giorgio Ravenna e la cantante Gianna Spagnuolo
2004- Alessandroni+Paul+Honesty (Crippled Dick Hot Wax) con il chitarrista Sisto Feroli
2007 - I Cantori Moderni di Alessandro Alessandroni (Bella casa music)

Compilation

2000 - Women in lounge (Cinedelic, CNCD 2001, con il brano La notte più lunga del diavolo (Titoli), cantato da Giulia De Mutiis)

Canzoni scritte per altri artisti

1966 - Tra le pagine (testo di Carlo Nistri; musica di Alessandro Alessandroni e Guido Podestà) inciso dai The Serenels
- See saw (testo di Carlo Nistri) inciso dai The Group
1967 - Don't Be That Way (testo di Giulia De Mutiis; musica di Alessandro Alessandroni e Francesco De Masi) inciso da Raoul
- Il mondo va così (testo di Giulia De Mutiis; musica di Alessandro Alessandroni e Francesco De Masi) inciso da Raoul


Note

  1. ^ 15 minuti con Alessandro Alessandroni - Intervista di Ivana Mattei, su youtube.com. URL consultato il 18 aprile 2014.
  2. ^ Addio ad Alessandro Alessandroni, il 'fischio' western più famoso del mondo, su repubblica.it, 27 marzo 2017. URL consultato il 27 marzo 2017.

Galleria fotografica



Quartetto 2+2. Donne e pistole, 1959

Riferimenti e bibliografie:

Simone Riberto, alias Tenente Colombo