Ardia Pinuccio (Rodolfo)

Pinuccio Ardia

Pinuccio Ardia, nome d'arte per Rodolfo Ardia (Napoli, 21 agosto 1914 – Roma, 15 febbraio 1994), è stato un caratterista dialettale, prevalentemente teatrale.

Nobile napoletano fece il suo esordio cinematografico abbastanza tardi, conoscendo però un immediato successo nella figura comica del ladruncolo da strapazzo di tono aristocratico soprannominato non a caso Il Barone nel film Operazione San Gennaro diretto da Dino Risi nel 1966. Tuttavia, dopo questo iniziale successo, e nonostante abbia partecipato a numerose pellicole successive tra gli anni sessanta e i settanta, non riuscì mai a replicare la popolarità iniziale rimanendo in ruoli molto marginali in gran parte delle sue pellicole.

Ha partecipato anche ad alcuni sceneggiati televisivi, tra i quali sono da ricordare Napoli 1860: la fine dei Borboni, del 1970, per la regia di Alessandro Blasetti, Storie della camorra (di Paolo Gazzara, del 1978) e Il furto della Gioconda per la regia di Renato Castellani.


(forse il suo primo film) Operazione San Gennaro, 1966-1967 è il barone, umano fenomeno col cuore a destra (doppiato)

Little Rita nel west (Rita prendi al colt), 1967, Jessie il barista (doppiato)

La più bella coppia del mondo, 1967, l'avvocato campano


Riferimenti e bibliografie:

Simone Riberto, alias Tenente Colombo

Collegamenti esterni