Freda Franco (Francesco)

Franco Freda

Francesco ma noto come Franco, classe 1926 (dato da verificare). Fu un truccatore cinematografico. Dopo l'apprendistato in qualità di "Aiuto-trucco" (attorno al 1950) ha poi maturato la sua professione di truccatore cinematografico (allego foto)

Sposò Allegri Anna (la titolare della Casa "ANNAMODE" che ha fornito abiti anche per teatro e cinema). Dal '77 truccatore personale di Sophia Loren. Ha truccato Totò per il cortometraggio "La macchina fotografica" (uno dei nove episodi costituenti Tempi nostri/Zibaldone n° 2, 1953-1954) e per il lungometraggio "La legge è legge" (1957-1958) Uno dei film che lo hanno impegnato maggiormente è stato "Brutti, sporchi e cattivi".


Dal 1977 sono il truccatore personale di Sophia Loren. Sì ho fatto “La macchina fotografica”. Riccardo Freda, il regista, era mio parente alla lontana. “La legge è legge” fu girato a fine 1957 con esterni a Venafro per circa 4 o 5 settimane, per totali 39 giorni. Totò era delizioso, umile. Girava tra le 12 e le 18-20. Gli occhi erano in progressivo peggioramento.
Il film fu interrotto per il suo problema agli occhi e fu ripreso nel gennaio ’58 a Cinecittà. Con l’auto disposta dalla produzione noi andavamo a prenderlo a casa, a viale Buozzi. Qualche volta lo portava Cafiero. C’era una fila di attori più sfortunati, anziani, dei quali, vari napoletani, e lui elargiva


Galleria fotografica e stampa dell'epoca


Nel 2006 Gremese ha pubblicato la sua autobiografia "Francesco Freda, 50 anni allo specchi senza guardarsi/il cinema nel diario di un truccatore", testo dal quale sono tratte le immagini.


Riferimenti e bibliografie:

  • Intervista rilasciata a Simone Riberto, alias Tenente Colombo, 11 febbraio 2000