IN CASO DI... BIS OVVERO SOIRE' E COCKTAIL

(1932)

Titolo originale In caso di... bis ovvero Soirè e cocktail

  • Testo: Antonio de Curtis, rivista “spumeggiante” in un atto e otto quadri
  • Compagnia: Compagnia di Riviste e Fantasie Comiche Totò

Degli otto quadri annunciati il copione presentato al Ministero degli Interni ne contiene solo quattro, e la rivista non partecipa della vita teatrale della compagnia. Praticamente si tratta di un unico sketch, quello dell’Incognita.


Gli sketch: “Cantastorie”, “Nerone”, “Pitonessa”, “Uomo che ride” (e fa ridere)

In una biglietteria della stazione, durante una discussione sul calcio, sopraggiunge silenziosa L’Incognita («È un’elegantissima signorina di costumi alquanto leggeri, furba ma d’intelligenza alquanto limitata. È soprattutto un’amante dalle facili avventure»), e Camillo e Marcello ne restano sedotti, e come loro tutti i passeggeri che cercano di capire dove è diretta. Durante il viaggio in treno, il tunnel comporta la gag dei rumori di baci e conseguenti schiaffi. Il tutto prosegue nell’albergo dove la donna sta con Camillo nella camera che si è fatta pagare da Marcello, che, quando scopre la verità dalle scarpe che i due hanno lasciato fuori della porta, furioso, sottrae le scarpe e va a dimenticare tutto in tabarin. Oltre ai titoli dati, l’attore riprende Totò Charlot per amore, Madama Follia, Tric Trac, Sì, sì Susette di Ripp e Bel Ami, e Santarellina.

Inoltre, Totò presenta a Napoli la rivista di Smith, Carcavello e Cavaliere Se ci sei batti un colpo al Teatro Nuovo di Napoli.


Così la stampa dell'epoca


«[...] E una divertente e leggera successione di quadri d’attualità a tinta satirica, scritti precipuamente per alimentare la recitazione comica dell’attore Totò, un esecutore multiforme e assai originale, che ha sostenuto con grande brio la fatica di star quasi continuamente in scena, durante i due atti. Il Totò è stato volta a volta “Cantastorie”, “Nerone”, “Pitonessa”, “Uomo che ride” (e fa ridere) e cent’altri tipi e macchiette, in bocca alle quali gli autori hanno messo canzoni e strofette facili ed orecchiabili, freddure e bisticci, che con le smorfie e le contorsioni esilaranti dell’interprete, hanno fatto lo spasso del pubblico. [...]»

"Il Mattino", Napoli, 19 gennaio 1932


Ricostruzione delle rappresentazioni della rivista nelle varie città italiane


TITOLO DELL'OPERATAPPE

In caso di... bis ovvero Soirè e cocktail

Rivista di un atto e otto quadri di Antonio de Curtis

Compagnia: Compagnia di Riviste e Fantasie Comiche Totò

Roma, Teatro Brancaccio, 25-26 maggio 1940


Riferimenti e bibliografie:

  • "Quisquiglie e Pinzellacchere" (Goffredo Fofi) - Savelli Editori, 1976
  • "Tutto Totò" (Ruggero Guarini) - Gremese, 1991
  • "Totalmente Totò, vita e opere di un comico assoluto" (Alberto Anile), Cineteca di Bologna, 2017
  • "Totò partenopeo e parte napoletano", (Associazione Antonio de Curtis), Marsilio Editore 1999

Rassegna stampa dai quotidiani:

  • La Stampa
  • Corriere della Sera
  • Corriere d'Informazione
  • Il Messaggero
  • L'Impero d'Italia