Compagnia di Riviste e Fantasie Comiche Totò

Compagnia teatrale con capocomico Totò, attiva dal 1932 al 1939:

1932: Colori nuovi, scritto da Antonio De Curtis e Guglielmo Inglese;
1932: Ridi che ti passa, scritto da Antonio De Curtis e Guglielmo Inglese;
1932: Era lui, sì… sì…! Era lei, no… no…!, di Antonio De Curtis e Guglielmo Inglese;
1932: La vergine indiana, scritto da Antonio De Curtis;
1932: Totò, Charlot per amore, scritto da Antonio De Curtis;
1933: Al Pappagallo (Compagnie di riviste di Totò);
1933: Se quell’evaso fossi io, di Bel Ami;
1933: Questo non è sonoro, di Tramonti (pseudonimo di Paolo Rampezzotti);
1933: Il mondo è tuo, scritto da Antonio De Curtis e Cliquette (pseudonimo di Diana Bandini, moglie di Totò);
1933: La banda delle gialle, di Tramonti;
1933: Dalla calza al dollaro, di Tramonti;
1933: Il grand’Otello, di Bel Ami;
1934: La mummia vivente, di Bel Ami e Tramonti;
1934: I tre moschettieri, di Mario Mangini e Tramonti;
1935: Belle o brutte mi piaccion tutte, di Guglielmo Inglese e Tramonti;
1936: 50 milioni… c’è da impazzire!, scritto da Antonio De Curtis e Guglielmo Inglese;
1936: Una terribile notte, di Mario Mangini;
1937: Dei due chi sarà, scritto da Antonio De Curtis;
1937: Uomini a nolo, scritto da Antonio De Curtis e Bel Ami;
1937: Novanta fa la paura, scritto da Antonio De Curtis;
1938: Se fossi un Don Giovanni, scritto da Antonio De Curtis;
1938: L’ultimo Tarzan, scritto da Antonio De Curtis;
1938: Accade una notte che…, scritto da Antonio De Curtis;
1939: Fra moglie e marito, la suocera e il dito, ultimo avanspettacolo scritto da Antonio De Curtis.