Pin it

Ambrosi Sergio

E' stato un macchinista e aiuto macchinista cinematografico.

Sergio-D-Offizi

Sono del 1936. Con Totò feci “Totò di notte numero uno” e “Totò di notte numero due” alla De Paolis. Capomacchinista era tale Peruzzi. Il regista era Mario Amendola. Tutti gli streap furono girati in teatro di posa. Anche il pezzo ambientato in Cina, fu girato a Pietralata, alla fu De Paolis. Nel numero due, c’era molto del primo. Totò era una bravissima persona. Io con lui non avevo rapporto diretto, ma vedevo le scene che girava. Ero giovane: non davo importanza a lui, ma a fare bene il mio lavoro. Il giorno del primo ciack veniva il suo segretario che ci chiedeva quanti eravamo noi, “4+1”, e gli elettricisti, altri “4+1”, e ci dava una mancia equivalente a ciò che guadagnavamo in una settimana di lavoro. Stesse mancie distribuiva a fine film. Dal mio libretto Enpals leggo: “Totò di notte numero 1: 18/06/1962 – 21/07/1962”. Queste erano le date che io iniziai e finii, quelle degli attori potrebbero avere qualche giorno di differenza. Stranamente nel libretto “Totò di notte numero due” non lo ho trovato.

Sergio Ambrosi


Riferimenti e bibliografie:

  • Intervista rilasciata a Simone Riberto, alias Tenente Colombo, 24 e 28 febbraio 2000