Carnimeo Giuliano

(Bari, 4 luglio 1932 – Roma, 10 settembre 2016[1]) è stato un regista e sceneggiatore italiano, specializzato in film di genere, soprattutto spaghetti-western e commedie sexy.

È spesso accreditato con gli pseudonimi Anthony Ascot e Anthony Ascott. Diresse oltre trenta film tra il 1964 (Panic Botton... operazione fisco!) e il 1988 (Quella villa in fondo al parco). Fu anche sceneggiatore e soggettista in sei film e assistente alla regia di Giorgio Simonelli.

Giuliano-Carnimeo

Sostituii Mariano Laurenti, l’aiuto regista ufficiale del film, e feci l’aiuto regista volontario per “Totò a Madrid” (distribuito come “Toto’, Eva e il pennello proibito”) . Fu la mia unica occasione di lavorare con Totò. Ma è passato troppo tempo: è una esperienza lontana e fugace della quale non ricordo nulla.

Giuliano Carnimeo


Note

  1. ^ Marco Giusti, Il necrologio dei giusti, in Dagospia, 12 settembre 2016. URL consultato il 12 settembre 2016.
  2. ^ Bruno Lattanzi e Fabio De Angelis (a cura di), Il giustiziere della strada, in Fantafilm. URL consultato il 3 maggio 2012.

Riferimenti e bibliografie:

  • Intervista rilasciata a Simone Riberto, alias Tenente Colombo, 11 febbraio 2000