Pin it

De Marchis Marcella

(Roma, 17 gennaio 1916 – Sarteano, 24 febbraio 2009) è stata una scenografa e costumista italiana.

Ha sposato nel 1936 il regista Roberto Rossellini dal quale ha avuto i figli Romano (scomparso a soli 9 anni nel 1946) e Renzo, nato nel 1941 e divenuto poi regista, sceneggiatore e produttore cinematografico.

Nel 1942 si sono separati rimanendo tuttavia legati da affetto e collaborazione professionale.

È stata costumista di molti film degli anni sessanta, tra cui Teorema di Pier Paolo Pasolini (1968): ha spaziato da film con Totò (Lo smemorato di Collegno, Totò sexy) agli spaghetti western (Navajo Joe di Sergio Corbucci).

Le sue prove migliori come costumista e scenografa sono riferite alla serie di sceneggiati televisivi dei primi anni settanta, in cui ha ricreato i costumi di molte figure storico-filosofiche, da Socrate a Pascal a Cartesio a Gesù.

Nel 1996 ha scritto il libro autobiografico Un matrimonio riuscito, dove narra la sua esperienza matrimoniale e professionale a fianco del grande regista (per lavorare col quale rifiutò una proposta di Stanley Kubrick).

Marcella-De-Marchis

Sono stata costumista in alcuni film con Totò: “Lo smemorato di Collegno”, “Il monaco di Monza”, “Totò di notte numero 1”, “Totò di notte numero due”. Facevo i costumi per gli attori, Totò compreso. In genere Totò faceva l’orario francese, lavorava nel pomeriggio. Ogni volta che doveva recitare uno sketch esordiva: "aspetta, qui si potrebbe fare diversamente..." ed al secondo ciack cambiava. “Totò di notte numero uno” iniziò d’estate, mi pare girato di notte a luglio. Produttore era Mario Mariani, che iniziò anche a farne la regia, ma poi, non ricordo più il motivo, forse perché Totò lo rifiutò, lo venne a dirigere Mario Amendola. Fu girato “velocemente”.

Films con titolo “Totò sette e mezzo” e “Toto sexy” non me ne risultano. “Totò di notte numero due”, ancora diretto da Mario Amendola, non mi risulta un film interrotto, fu terminato. Con Totò di films iniziati e non conclusi, non me ne risultano. Di uno dei due “Totò di notte” ricordo la scena del “ristorante dei cani”. Morandi 14enne che canta una canzone, lo ricordo diretto da Sergio Corbucci, in un film dove volevano anche Rita Pavone, ma non ricordo bene.

Marcella De Marchis


Riferimenti e bibliografie:

  • Intervista rilasciata a Simone Riberto, alias Tenente Colombo, 15 novembre 1999