Pin it

Natali Maurizio

E' stato protagonista in un solo film di Totò, nel ruolo del piccolo figlio di Maria nel film "Una di quelle"

Sergio-D-Offizi

Ho interpretato il figlio di Lea Padovani nel film “Una di quelle”. Allestivano o giravano scene all’aperto a Viale Somalia, con un cordone per trattenere i curiosi che vi si affollavano. Fra i curiosi c’ero anche io. Quando il direttore di produzione mi vide mi chiamò. Scappai, ma mi rincorsero fino a casa. Qui, chiesero ai miei genitori il permesso di avermi nel film: avevo 6 anni. Così per un mese saltai la scuola.

Era il 1952. Girato la maggior parte in esterni e gli interni parte in un appartamento di un palazzone del luogo e parte in uno studio di posa. Il cinema all’epoca era più spontaneo. Credo qui nessuno avesse controfigure: né Totò, né Peppino De Filippo, né Fabrizi, né la Padovani. Nelle scene dove non lavorai non c’ero. Non ricordo il mio primo incontro con Totò, né con Peppino. Girammo in presa diretta: la voce nel film è proprio la mia, non fui doppiato. Non dicevo comunque molto: non andai mai in sale doppiaggio per post-sincronizzarmi. A parte questo film, Totò non lo ho più visto. Questo è stato il mio unico film. Nessun mio parente è mai stato nel mondo del cinema: facciamo tutti altri tipi di lavoro.

Maurizio Natali

Riferimenti e bibliografie:

  • Intervista rilasciata a Simone Riberto, alias Tenente Colombo, 25 novembre 1999